Rossini, l’Italia nel mondo

 In EVENTI & NEWS, IN PRIMO PIANO

150° Anniversario di Gioachino Rossini, UTET Grandi Opere presenta il volume Rossini. L’artista, l’uomo, il mito

 Alla presenza del Presidente del Senato della Repubblica e delle massime istituzioni rossiniane, la presentazione dell’opera è l’occasione per rievocare la figura del grande compositore che per primo ha fatto amare in tutto il mondo il melodramma italiano. La pubblicazione, in tiratura limitata e numerata, si presenta come il volume celebrativo per eccellenza del 150° anniversario rossiniano.

Venerdì 12 ottobre 2018 , alle ore 11 nella sala Zuccari di Palazzo Giustiniani a Roma, UTET Grandi Opere presenta il volume celebrativo Rossini. L’artista, l’uomo, il mito dedicato al grande compositore scomparso nel 1868.

Dopo i saluti d’apertura del Presidente del Senato della Repubblica, Maria Elisabetta Alberti Casellati, che ha concesso il Patrocinio all’evento, intervengono il Presidente della Fondazione Rossini Gianni Letta, il Sindaco di Pesaro Matteo Ricci, il Presidente del Rossini Opera Festival Daniele Vimini, il Presidente di UTET Grandi Opere Marco Castelluzzo e l’autore  del volume il professor Paolo Fabbri, Ordinario di Storia della Musica Moderna e Contemporanea all’Università di Ferrara.

Il volume, ideato in accordo con il Comitato Promotore delle Celebrazioni Rossiniane e il Comune di Pesaro, è stato realizzato con la collaborazione della Fondazione Rossini e del Rossini Opera Festival.

L’opera – oltre 400 pagine, 975 esemplari – offre una visione a tutto tondo della figura di Rossini così come emerge dagli studi più recenti e dal lavoro svolto negli ultimi quaranta anni dalle istituzioni rossiniane nel valorizzare le opere di Rossini e nel portare alla luce quello che può essere definito “il sommerso rossiniano”, recuperando attraverso puntuali edizioni critiche le partiture perdute o modificate nel tempo. Il testo portante è di Paolo Fabbri, noto storico della musica e studioso di Rossini, mentre il saggio che racconta la “rinascita rossiniana” è di Gianfranco Mariotti, “inventore” del Rossini Opera Festival e suo Sovrintendente dalla sua nascita al 2017.

Eccezionale è l’apparato iconografico sviluppato in grande formato: oltre 300 immagini di fotografie di scena, bozzetti, scenografie, lettere e spartiti autografi, ritratti e documenti storici. La qualità della stampa e la presenza di 45 tavole applicate manualmente conferiscono ulteriore valore all’opera. Tutto questo è stato possibile attingendo agli archivi delle istituzioni rossiniane, all’Archivio Ricordi e in particolare alla collezione privata di Sergio Ragni, appassionato ed esperto di Rossini, che ha raccolto un patrimonio senza pari documentato nel volume dalle immagini realizzate con un’apposita campagna fotografica da Alfredo Dagli Orti.

«Abbiamo voluto realizzare un’opera celebrativa e al tempo stesso di approfondimento che intende far scoprire o riscoprire il genio di un grande italiano ancor oggi talvolta non adeguatamente riconosciuto. UTET Grandi Opere torna così alla produzione sui grandi temi della storia della musica, attività che non può mancare per una casa editrice che da oltre 225 anni si dedica a valorizzare e promuovere ogni aspetto della cultura italiana», ha commentato Marco Castelluzzo, Presidente di UTET Grandi Opere.

Per sapere di piùhttps://www.utetgrandiopere.it/prodotto/rossini-lartista-luomo-il-mito/